UE: Aggiornata la Guida alla raccolta e alla trasfusione del Plasma da Convalescente Covid-19

ec-logo-st-rvb-web_en

01/12/2020 – La direzione generale per la Salute e la Sicurezza Alimentare della Commissione Europea, in collaborazione con l’ECDC, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, ha aggiornato la sua Guida alla raccolta e alla trasfusione del Plasma da Convalescente Covid-19 (CCP). Il documento, che non è legalmente vincolante ma è stato approvato dalle autorità competenti in materia di sangue e trasfusioni di tutti e 27 i paesi membri, ha come scopo quello di facilitare un approccio comune alla raccolta, al testing, al trattamento, all’immagazzinamento, alla distribuzione e al monitoraggio del plasma cosiddetto “iperimmune” utilizzato come terapia per contrastare la pandemia di Covid-19.

La guida è consultabile al seguente link.

La Direzione Generale Informatica della Commissione Europea, in collaborazione con la European Blood Alliance, l’associazione senza scopo di lucro che riunisce autorità competenti e banche del sangue di 26 paesi dell’Ue e dell’Associazione di Libero Scambio, ha anche sviluppato il database europeo sul CCP. Il database è attivo da aprile ed è aperto a tutti i paesi dell’Unione e dell’Area Economica Europea e ha lo scopo di raccogliere informazioni su monitoraggi e trial clinici randomizzati in corso e, in ultima analisi, servirà a fornire evidenze consolidate sulle eventuali sicurezza ed efficacia del trattamento.

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Support_E_WEB

Plasma iperimmune, monitoraggio periodico

Nelle banche del sangue dei sistemi regionali italiani sono attualmente disponibili 5.118 sub-unità di plasma iperimmune donato da pazienti guariti dal Covid-19, raccolte da 175 servizi trasfusionali distribuiti su tutto il territorio nazionale. È il risultato del monitoraggio che il Centro Nazionale Sangue effettua periodicamente presso le regioni italiane.

Read More »