Ricerca e Sviluppo

Il CNS svolge funzioni di coordinamento e controllo tecnico scientifico in materia di attività trasfusionali, nel rispetto della normativa trasfusionale vigente.

Tale approccio si concretizza anche tramite la partecipazione del CNS a progetti nazionali ed europei/internazionali.

Il CNS promuove:

  • progetti di ricerca scientifica in medicina trasfusionale, nei settori sicurezza, autosufficienza e sviluppo tecnologico, nonché progetti di ricerca correlati alla donazione di sangue. I predetti progetti sono classificabili come:
    • progetti di ricerca di base;
    • progetti di ricerca traslazionale, che hanno come obiettivo la trasformazione dei risultati ottenuti dalla ricerca di base in applicazioni cliniche, al fine di migliorare ed implementare i metodi di prevenzione, diagnosi e terapia delle patologie umane;
    • progetti di ricerca clinica, condotti allo scopo di fornire nuove conoscenze, verificandone efficacia e rischi, per decidere se nuovi approcci terapeutici in ambito trasfusionale o alla donazione di sangue offrono vantaggi rispetto a quelle esistenti.
  • progetti finalizzati a supportare il miglioramento della rete trasfusionale.

Per tali finalità, il CNS utilizza fondi provenienti dalla propria dotazione istituzionale ex L. 219/2005, nonché fondi a destinazione vincolata assegnati al Centro.

Ove possibile, è previsto il ricorso a bandi nazionali ed europei per il finanziamento di proposte progettuali elaborate dal CNS.

Le Strutture regionali di coordinamento per le attività trasfusionali possono proporre al CNS progetti di ricerca scientifica o finalizzati a supportare il miglioramento della rete trasfusionale, di rilevanza nazionale, attraverso i seguenti canali:

Le proposte di progetto devono sviluppare i seguenti elementi:

  • razionale del progetto
  • obiettivi generali
  • obiettivi specifici
  • risultati attesi / deliverable previsti e relativi tempi
  • metodi
  • responsabile scientifico del progetto per la SRC
  • durata del progetto
  • fasi del progetto
  • soggetti coinvolti nel progetto
  • eventuali Strutture collaboranti
  • report tecnici ed economici previsti e relativa periodicità
  • budget previsionale
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email

“Una goccia per la Vita. La carenza di sangue ed emoderivati ai tempi del Covid-19”

Le criticità che hanno impattato la rete trasfusionale e l’obiettivo auspicabile dell’autosufficienza e di una maggiore sostenibilità del sistema sangue saranno al centro della conferenza “Una goccia per la Vita. La carenza di sangue ed emoderivati ai tempi del Covid-19”, promossa su iniziativa del Senatore Antonio Barboni il 13 luglio alle 11 presso la sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica.

Read More »

Haemo_Pal, formazione e cura per le malattie ematologiche congenite in Palestina

Firmata anche l’intesa tecnica relativa al progetto “Potenziamento dei centri clinici per la diagnosi e cura delle malattie emorragiche congenite e delle emoglobinopatie in Palestina – Haemo_Pal”. Il progetto, condotto dall’Istituto Superiore di Sanità e coordinato dal Centro Nazionale Sangue, nell’ambito delle attività dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – Ministero degli Affari Esteri (AICS), di supporto al Ministero della Salute palestinese, è finalizzato al potenziamento dei centri clinici per la diagnosi e la cura delle malattie ematologiche congenite.

Read More »