Finalità

La VEQ è uno studio comparativo interlaboratorio che permette una valutazione della performance tenendo in considerazione tutte le fasi di un “ciclo” diagnostico: dalla ricezione del campione all’interpretazione dei risultati. Sono sinonimi di VEQ, anche se con piccole differenze di interpretazione, Proficiency Testing (PT), Controlli di Qualità interlaboratorio, Sorveglianza Esterna.
La VEQ è diventata quindi parte integrante del sistema di qualità di un laboratorio diagnostico assieme ai controlli interni di qualità. È certamente lo strumento più idoneo per misurare la correttezza dei risultati analitici mediante un’autovalutazione basata sul confronto con altri laboratori. Attraverso la valutazione dei risultati ottenuti nel corso di un Programma VEQ è possibile misurare globalmente (1) l’efficacia del sistema di gestione per la qualità adottato all’interno del proprio laboratorio, (2) valutare la capacità delle procedure analitiche adottate (metodica, strumentazione, reagenti, calibratori) di generare risultati in linea con i parametri e le specifiche del saggio e, non ultimo, (3) evidenziare eventuali criticità nelle fasi pre- e post-analitiche dell’intero processo diagnostico.

Queste sono le finalità educative principali dei Programmi VEQ  Organizzati dal CNS/CRIVIB per i Servizi Trasfusionali

Inoltre Programmi VEQ  hanno lo scopo di:

  • essere di complemento ai controlli interni di qualità (ICQ) del laboratorio stimolando l’introduzione delle buone pratiche di laboratorio, l’uso di procedure standard ed il controllo dei reagenti e delle strumentazione;
  • stimolare lo scambio di informazioni tra laboratori  sia a livello nazionale che internazionale;
  • valutare i metodi analitici;
  • identificare errori comuni e raccomandare azioni correttive;
  • fornire informazioni aggiornate sullo stato dell’arte dei saggi impiegati relativamente ai parametri di sensibilità e specificità;
  • garantire l’accuratezza dei risultati agli operatori di settore (biologi/medici)

 

Aim of the EQA Programmes

EQA is the interlaboratory performance comparison and evaluation that extends throughout all phases of the diagnostic testing cycle, from sample receipt to interpretation of results. Synonyms of EQA, with slight differences,  are Proficiency Testing (PT), interlaboratory Quality Control, External Surveillance.
As a consequence,  EQA has become an integral part of a laboratory’s quality system requirements, complementing the internal quality control. It is  surely the most suitable tool for a participant to verify the correctness of its analytical results and to compare its performance with that of other laboratories. In fact, through the evaluation of the results obtained in an EQA Programme, a laboratory can (1) evaluate the effectiveness of its quality system, (2) estimate the ability of analytical procedures (in terms of methods, equipment and reagents) to generate results that meet the parameters and the technical specifications of the assay, and, least but not last, (3) detect any possible weaknesses in the pre- and post-analytical steps of the process.

These are the primary educational aims of the EQA  Programmes.

Moreover as secondary objectives of the present program are:

  • to supplement IQC procedures within a laboratory, encouraging the introduction of good laboratory practice, standardized procedures and high-quality reagents/instruments;
  • to stimulate information exchange among laboratories at the national and/or international level;
  • to assess analytical methods;
  • to identify common errors and recommend corrective measures;
  • to provide a measure of “state of the art” for test sensitivity and specificity, updating information on assays employed;
  • to assure reliability of results  to operators (biologist/physician)

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Support_E_WEB

Plasma iperimmune, monitoraggio periodico

Nelle banche del sangue dei sistemi regionali italiani sono attualmente disponibili 5.118 sub-unità di plasma iperimmune donato da pazienti guariti dal Covid-19, raccolte da 175 servizi trasfusionali distribuiti su tutto il territorio nazionale. È il risultato del monitoraggio che il Centro Nazionale Sangue effettua periodicamente presso le regioni italiane.

Read More »