Pareri tecnici

Il Centro nazionale sangue, come previsto dalla legge n. 219 del 21 ottobre 2005 (art. 12, comma 4, lettera N), “può svolgere, se richiesta, attività di consulenza e supporto ai fini della programmazione e organizzazione delle attività trasfusionali a livello regionale”.

I pareri tecnici in materia di medicina trasfusionale possono riguardare, ad esempio:

  • appropriatezza di soluzioni di tipo gestionale/organizzativo;
  • appropriatezza trasfusionale nell’ambito di protocolli terapeutici;
  • appropriatezza interpretativa ed applicativa di disposti normativi;
  • appropriatezza dei protocolli di selezione dei donatori di sangue ed emocomponenti ai fini dell’idoneità clinica;
  • appropriatezza dell’impiego di dispositivi medici per applicazioni sull’uomo;
  • applicazione di misure di prevenzione e contenimento del rischio trasfusionale in situazioni epidemiologiche emergenti;
  • aspetti clinici e di qualità e sicurezza degli emocomponenti e dei medicinali plasmaderivati.

Nel menù a tendina a destra i pareri rilasciati dal Cns ordinati per anno.
 

 

Modalità di invio delle richieste

 

Chi può presentare la richiesta

  • Componenti della rete istituzionale (Ministero della Salute, Strutture Regionali di Coordinamento per le attività trasfusionali*, Associazioni/Federazioni nazionali dei donatori di sangue ed emocomponenti, altri organismi governativi quali Ministero della Difesa, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali – AGENAS);
  • Singoli professionisti o gruppi di professionisti, per il tramite delle rispettive Società scientifiche;
  • Aziende produttrici di dispositivi medico/diagnostici**;
  • Associazioni di pazienti;
  • Altri soggetti.

 

* Le singole Strutture trasfusionali possono inviare le richieste esclusivamente per il tramite delle Strutture Regionali di Coordinamento per le attività trasfusionali di afferenza.

 

** In riferimento alla Disposizione Commissariale n.44/2015 del 30.03.2015 emanata dall’Istituto superiore di sanità, il rilascio di pareri tecnici per aziende produttrici di dispositivi medico/diagnostici è subordinato al pagamento delle prestazioni in base a tariffe definite (Cod. 47.9). Maggiori dettagli sono disponibili al seguente link.

 

Come presentare la richiesta

La richiesta di parere può essere inviata alla Segreteria Generale del CNS attraverso i seguenti canali:

  • posta elettronica, all’indirizzo segreteriagenerale.cns@iss.it
  • PEC, all’indirizzo cns@pec.iss.it
  • posta ordinaria, all’indirizzo Via Giano della Bella 27 – 00162 Roma

 

Tempi e modalità di rilascio del parere

Il Cns rilascia i pareri tecnici secondo la seguente tempistica, in base al livello di urgenza stabilito dalla Direzione del Centro:

  • 15 giorni lavorativi dalla data di ricezione della richiesta o, nei casi previsti, dalla data di pagamento della prestazione (richiesta urgente)
  • 30 giorni lavorativi dalla data di ricezione della richiesta o, nei casi previsti, dalla data di pagamento della prestazione (richiesta non urgente)

Il mezzo di trasmissione del parere sarà lo stesso impiegato dal richiedente per l’invio della richiesta (Posta elettronica, PEC o posta ordinaria).

 

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email

“Una goccia per la Vita. La carenza di sangue ed emoderivati ai tempi del Covid-19”

Le criticità che hanno impattato la rete trasfusionale e l’obiettivo auspicabile dell’autosufficienza e di una maggiore sostenibilità del sistema sangue saranno al centro della conferenza “Una goccia per la Vita. La carenza di sangue ed emoderivati ai tempi del Covid-19”, promossa su iniziativa del Senatore Antonio Barboni il 13 luglio alle 11 presso la sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica.

Read More »

Haemo_Pal, formazione e cura per le malattie ematologiche congenite in Palestina

Firmata anche l’intesa tecnica relativa al progetto “Potenziamento dei centri clinici per la diagnosi e cura delle malattie emorragiche congenite e delle emoglobinopatie in Palestina – Haemo_Pal”. Il progetto, condotto dall’Istituto Superiore di Sanità e coordinato dal Centro Nazionale Sangue, nell’ambito delle attività dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – Ministero degli Affari Esteri (AICS), di supporto al Ministero della Salute palestinese, è finalizzato al potenziamento dei centri clinici per la diagnosi e la cura delle malattie ematologiche congenite.

Read More »