FAD sul Management dei donatori di sangue

Nuovo logo CNS ISS per fb

Sarà disponibile dal prossimo 30 aprile fino il FAD intitolato “Management dei donatori di sangue: programmazione e buone pratiche al tempo della pandemia COVID – 19 (COronaVirus Disease-19)” organizzato dal Centro Nazionale Sangue e dal Servizio Formazione dell’Istituto Superiore di Sanità. Il corso della durata di 16 ore sarà disponibile fino al 30 luglio 2021. Di seguito tutte le informazioni.

Descrizione
L’autosufficienza di sangue, emocomponenti (globuli rossi, piastrine e plasma) e prodotti derivati dal plasma, assicurata da donatori volontari, periodici, responsabili e non remunerati, rappresenta un obiettivo strategico per il Paese in quanto garantisce la copertura dei fabbisogni trasfusionali dei pazienti. Ai fini della programmazione e del monitoraggio dell’autosufficienza, vengono definiti gli elementi essenziali prioritari per
l’autosufficienza nazionale e regionale del sangue. I rilevanti mutamenti di scenario che si sono verificati con la pandemia da Sars-Cov-2 hanno reso necessaria una diversa programmazione della raccolta del sangue e degli emocomponenti. Le modalità di raccolta del sangue hanno infatti subito decisive modifiche a livello organizzativo che hanno costretto a rivalutare tutta la pianificazione, sia alla luce delle restrizioni introdotte dai DPCM che delle circolari emanate dal Centro nazionale sangue al fine di garantire la sicurezza di donatori, pazienti e operatori.

Scopo e obiettivi generali
Il corso si prefigge l’obiettivo di aggiornare il personale operante nella rete trasfusionale sulle migliori modalità operative e sugli strumenti tecnologici utili per affrontare gli outbreak epidemici, rimodulando le attività di
raccolta di sangue ed emocomponenti. Al termine del Corso il partecipante sarà in grado di:

  1. Identificare gli strumenti di programmazione e monitoraggio della raccolta di sangue in tempo di
    Covid-19
  2. Individuare le principali modalità di gestione del donatore di sangue da adottare durante una pandemia

Obiettivo formativo ECM
Tematiche speciali del SSN e/o SSR a carattere urgente e/o straordinario individuate dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua e dalle Regioni/Province autonome per far fronte a specifiche
emergenze sanitarie con acquisizione di nozioni di processo.

Metodologia didattica e modalità di erogazione
Il metodo didattico sarà ispirato ai principali modelli della formazione andragogica (Problem Based Learning). Erogazione tramite piattaforma www. eduiss.it

Destinatari e numero massimo di partecipanti
Il corso è riservato agli operatori sanitari dei Servizi Trasfusionali e delle associazioni/federazioni dei donatori di sangue, al personale amministrativo operante nei Servizi Trasfusionali e nelle Strutture Regionali di Coordinamento, ai volontari delle associazioni/federazioni dei donatori di sangue, agli addetti alla comunicazione/ufficio stampa delle SRC, delle Regioni/Province Autonome e delle associazioni di donatori
di sangue regionali e locali. Saranno ammessi un massimo di 600 partecipanti, di cui 300 partecipanti per i Servizi Trasfusionali e le Strutture Regionali di Coordinamento e 300 partecipanti per le associazioni di
volontariato, selezionati seguendo l’ordine cronologico di ricevimento della domanda di partecipazione da inviare all’indirizzo segreteriagenerale.cns@iss.it. Si intendono ammessi a partecipare solo coloro che ne riceveranno comunicazione a mezzo email.

Accreditamento ECM previsto per le seguenti figure professionali (tutte le discipline): Medico chirurgo, Infermiere, Biologo, Tecnico sanitario di laboratorio biomedico, Assistente sanitario.

Modalità di iscrizione
I partecipanti selezionati riceveranno una email con le istruzioni per iscriversi. Per ogni informazione attinente al corso contattare: segreteriagenerale.cns@iss.it

Per ulteriori informazioni si prega di consultare i documenti in allegato:
Programma
Domanda di partecipazione

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email
Support_E_WEB

Plasma iperimmune, monitoraggio periodico

Nelle banche del sangue dei sistemi regionali italiani sono attualmente disponibili 5.118 sub-unità di plasma iperimmune donato da pazienti guariti dal Covid-19, raccolte da 175 servizi trasfusionali distribuiti su tutto il territorio nazionale. È il risultato del monitoraggio che il Centro Nazionale Sangue effettua periodicamente presso le regioni italiane.

Read More »