Focus On



  • Focus On

    Pubblicato sulla rivista Anaesthesia il Consensus Statement sul trattamento dell’anemia nel peri-operatorio, realizzato da un gruppo di professionisti internazionali al termine di un importante lavoro di revisione della letteratura e di analisi delle evidenze. Il documento include indicazioni e raccomandazioni per l'iter di un corretto approccio diagnostico all’anemia e alla carenza di ferro nei pazienti candidati a interventi di chirurgia maggiore fino alla fase di follow up. L’obiettivo di questo lavoro – spiegano gli autori – è fornire una guida completa e pragmatica.

  • Focus on

    Utilizzare sangue più fresco nelle trasfusioni non migliora gli esiti clinici dei pazienti. È quanto emerge dallo studio INFORM pubblicato sul New England Journal of Medicine. Lo studio indica che “in una popolazione generale di pazienti ospedalizzati non vi è alcuna differenza significativa in termini di tasso di mortalità tra chi riceve una terapia trasfusionale con unità di globuli rossi concentrati più freschi e chi invece, in conformità alla pratica standard di assegnazione, riceve unità che sono state conservate più a lungo nelle frigoemoteche”.

  • Focus On

    Leucemia: staminali cordonali preziose in pazienti con malattia minima residua. Una recente analisi retrospettiva, effettuata da un team del Fred Hutchinson Cancer Center di Seattle, con a capo un ematologo e ricercatore italiano e pubblicata sul The New England Journal of Medicine, ha comparato gli esiti clinici di 584 pazienti affetti da leucemie e sindromi mielodisplastiche sottoposti a trapianto di cellule staminali emopoietiche cordonali provenienti da fonte non correlata (non familiare) o a trapianto di cellule da donatori adulti non correlati, evidenziando che anche con trapianti da cordone si possono ottenere risultati davvero importanti con tassi di sopravvivenza superiori al 70%.

  • Preparazione degli emocomponenti e danno cellulare

    Uno studio condotto da scienziati del Blood Systems Research Institute (San Francisco, California, USA) e del Canadian Blood Services Centre for Innovation lab (Edmonton, Alberta, Canada) riporta per la prima volta una correlazione specifica tra tecniche di produzione degli emocomponenti e danno cellulare. Analizzando unità di sangue prodotte utilizzando nove differenti metodi, gli scienziati hanno osservato significative differenze nell’entità del danno cellulare riportato. I risultati sono stati pubblicati nella versione on line di Vox Sanguinis. 

  • Focus on

    La leucodeplezione migliora la conservazione dei concentrati eritrocitari. Lo stress ossidativo è una causa nota dei danni cui sono sottoposti i globuli rossi durante il periodo di conservazione. Le lesioni indotte dall’ossidazione riguardano la membrana eritrocitaria e, in ultima analisi, causano emolisi con liberazione di LDH e potassio. Un recente studio in vitro di Radziwon et al. dimostra che gli effetti positivi osservati dopo leucoriduzione pre-storage sono rappresentati da una riduzione delle lesioni della membrana eritrocitaria, una maggiore attività delle difese antiossidanti dei globuli rossi e, in ultima analisi, una riduzione dell’emolisi durante il periodo di conservazione. 

  • Focus on

    Le reazioni trasfusionali settiche sono più frequenti di quanto si pensa. Negli Stati Uniti, più di 2 milioni di trasfusioni di unità piastriniche vengono somministrate ogni anno per il trattamento di trombocitopenia o alterata funzione piastrinica. Poiché questo tipo di emocomponente viene conservato a temperatura ambiente, il rischio di contaminazione batterica è elevato. Un nuovo studio di sorveglianza attiva condotto per 7 anni presso la Case Western Reserve University ha osservato che le reazioni trasfusionali settiche da trasfusioni di piastrine si verificano più frequentemente di quanto previsto.

  • Focus on

    Regime trasfusionale restrittivo in pazienti oncoematologici: studio di fattibilità. Numerosi studi clinici randomizzati hanno dimostrato buoni margini di sicurezza nell’adozione di un regime trasfusionale restrittivo vs un regime trasfusionale liberale di concentrati eritrocitari in diverse tipologie di pazienti. I risultati di uno studio pilota di fattibilità, presentati al 57esimo Annual Meeting & Exposition dell’American Society of Hematology (ASH), di Orlando (Florida, USA)  suggeriscono che soglie di emoglobina più basse possono essere adottate nei pazienti onco-ematologici.

  • Focus on

    Sospetto di correlazione tra infezione da Zika virus e danno cerebrale neonatale in Brasile. Fino al 12 Dicembre 2015, il Ministero della salute del Brasile ha segnalato oltre 2400 casi di neonati affetti da microcefalia e per i quali era stata segnalata l'infezione da Zika virus della madre, durante la gravidanza. Ad oggi non c’ è correlazione certa tra infezione e alterazioni dello sviluppo del sistema nervoso centrale fetale, ma una task force di ricercatori sta mettendo a punto sistemi sperimentali per verificare gli effetti malformativi del virus.

     

  • Focus on

    Emofilia A. Si segnala la pubblicazione online dell'abstract dello studio multicentrico randomizzato "Source of Factor VIII Replacement (PLASMATIC OR RECOMBINANT) and Incidence of Inhibitory Alloantibodies in Previously Untreated Patients with Severe Hemophilia a: The Multicenter Randomized Sippet Study" di Peyvandi F. et al., che sarà presentato il 6 dicembre 2015 nell’ambito del cinquantasettesimo congresso della Società Americana di Ematologia.

  • Focus On

    La sicurezza del sangue è anche una questione di “etichetta”. Il processo trasfusionale (da vena a vena) è una successione strutturata di attività finalizzate a  raccogliere sangue ed emocomponenti da rendere disponibili per la trasfusione ai pazienti che ne abbiano necessità, garantendo alti standard qualitativi in termini di sicurezza ed efficacia. In questo processo, un ruolo importante è rivestito proprio dall’ etichettatura.


BLOODSPOT
  • Il sangue 'artificiale' non sostituisce quello donato

    Il metodo per produrre globuli rossi a partire da staminali descritto dall’università di Bristol e pubblicato sulla rivista Nature Communications è ‘interessante’ per applicazioni ‘di nicchia’ ma non sostituisce il sangue donato. Lo afferma Simonetta Pupella, direttore dell’area sanitaria e dei sistemi ispettivi del Centro Nazionale Sangue commentando lo studio.

     

Tutte le News
IN PROGRAMMA
Mese precedente Mese prossimo
settembre 2017
lun mar mer gio ven sab dom
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30
CALENDARIO