Comitato Direttivo

L’art. 12 comma 2 della Legge 219/2005 prevede, per l’attività del Centro nazionale sangue, l’istituzione di un Comitato direttivo composto: dal presidente dell’Istituto superiore di sanità; da un direttore nominato dal Ministro della salute; da tre responsabili delle strutture di coordinamento intraregionale ed interregionale, designati dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, con periodicità quinquennale; da una rappresentanza delle associazioni e federazioni di donatori volontari di sangue. Il Comitato svolge compiti di indirizzo, coordinamento e promozione delle attività trasfusionali sul territorio nazionale.

Il Comitato direttivo del Centro nazionale sangue è attualmente così composto:

Direttore Centro nazionale sangue
Vincenzo De Angelis

Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità
Silvio Brusaferro

Responsabili delle strutture di coordinamento regionali per le attività trasfusionali

Pasquale Colamartino (Regione Abruzzo)

Vanessa Agostini (Regione Liguria)

Rappresentanti delle associazioni e federazioni dei volontari di sangue

Giovanni Musso (Presidente nazionale FIDAS)

Gianpietro Briola (Presidente nazionale AVIS)

Tiziano Gamba (Consigliere nazionale AVIS)

Allegati

D.M. 24.7.2020 Modifica composizione Comitato Direttivo CNS

D.M. 19.11.2019_Modifica composizione Comitato Direttivo CNS

DM 16.07.2018 modifica Comitato Direttivo

D.M. 16.10.2017_Decreto di ricostituzione del Comitato Direttivo CNS

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email

“Una goccia per la Vita. La carenza di sangue ed emoderivati ai tempi del Covid-19”

Le criticità che hanno impattato la rete trasfusionale e l’obiettivo auspicabile dell’autosufficienza e di una maggiore sostenibilità del sistema sangue saranno al centro della conferenza “Una goccia per la Vita. La carenza di sangue ed emoderivati ai tempi del Covid-19”, promossa su iniziativa del Senatore Antonio Barboni il 13 luglio alle 11 presso la sala Caduti di Nassirya del Senato della Repubblica.

Read More »

Haemo_Pal, formazione e cura per le malattie ematologiche congenite in Palestina

Firmata anche l’intesa tecnica relativa al progetto “Potenziamento dei centri clinici per la diagnosi e cura delle malattie emorragiche congenite e delle emoglobinopatie in Palestina – Haemo_Pal”. Il progetto, condotto dall’Istituto Superiore di Sanità e coordinato dal Centro Nazionale Sangue, nell’ambito delle attività dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo – Ministero degli Affari Esteri (AICS), di supporto al Ministero della Salute palestinese, è finalizzato al potenziamento dei centri clinici per la diagnosi e la cura delle malattie ematologiche congenite.

Read More »