×

Messaggio di errore

  • Notice: Trying to get property of non-object in eval() (linea 6 di /var/www/vhosts/centronazionalesangue.it/httpdocs/modules/php/php.module(80) : eval()'d code).
  • Notice: Trying to get property of non-object in eval() (linea 6 di /var/www/vhosts/centronazionalesangue.it/httpdocs/modules/php/php.module(80) : eval()'d code).
  • Notice: Trying to get property of non-object in eval() (linea 6 di /var/www/vhosts/centronazionalesangue.it/httpdocs/modules/php/php.module(80) : eval()'d code).
  • Notice: Trying to get property of non-object in eval() (linea 6 di /var/www/vhosts/centronazionalesangue.it/httpdocs/modules/php/php.module(80) : eval()'d code).

World Blood Donor Day 2018

Ogni anno il 14 giugno i paesi nel mondo, su impulso dell’Oms, celebrano il World Blood Donor Day. L’evento serve a ringraziare i donatori volontari e non remunerati per il loro ‘regalo salvavita’, e per far crescere la consapevolezza della necessità di donazioni di sangue regolari per assicurare la qualità, la sicurezza e la disponibilità del sangue e dei prodotti derivati per i pazienti che ne hanno bisogno.

Partita del Cuore: Premio ‘Fabrizio Frizzi’ al più giovane donatore di midollo osseo del 2017

Si chiama Davide Borghero, veronese, 18 anni, il più giovane donatore di midollo osseo del 2017 iscritto al Registro Nazionale Italiano dei Donatori di Midollo Osseo (Ibmdr) con sede all’Ospedale Galliera di Genova. L’anno scorso ha donato il midollo osseo ad un paziente in attesa di trapianto e mercoledì prossimo, il 30 maggio, sarà tra i protagonisti della Partita del Cuore: pochi minuti prima del fischio d’inizio, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti gli consegnerà il “Premio Fabrizio Frizzi”.

Fiods, Massaro riconfermato presidente

Gianfranco Massaro è stato riconfermato presidente della Fiods, Federazione Internazionale delle Organizzazioni di Donatori di Sangue, ruolo che ricopre dal 2011. L'elezione, insieme a quella del nuovo consiglio direttivo, "Conferma l'alto valore del sistema sangue italiano, e la posizione di vertice del nostro paese in efficienza, sicurezza e qualità del servizio", si legge nel comunicato pubblicato dopo l'Assemblea Generale che si è tenuta a Roma

Sicurezza delle donazioni nell'Ue, i risultati del sondaggio

Le normative europee hanno reso più sicure le donazioni di sangue, tessuti e cellule ma bisogna comunque tenersi al passo con la ricerca scientifica. Questo il responso emerso dalla Consultazione pubblica indetta dall'Ue e aperta sia ai cittadini comunitari che agli ordini professionali, alle organizzazioni di donatori e pazienti e alle autorità nazionali. Secondo il 90% dei partecipanti le normative Ue hanno reso più sicuro il sistema sangue in modo significativo mentre per il 7% l'impatto dell'Europa è stato poco significativo o del tutto irrilevante.

Summer School su Aferesi terapeutica e autoimmunità

Una summer school formativa dedicata a biologi, infermieri e chirurghi di ogni specialità sul tema dell'Aferesi terapeutica e autoimmunità. Si terrà dal 6 all'8 luglio nella suggestiva cornice del rifugio Pietro Galassi, a Calalzo di Cadore, provincia di Belluno, sullo sfondo delle Dolomiti Cadorie. Ad organizzare la tre giorni di incontri e dibattiti è l'Azienda Ospedaliera di Padova con il patrocinio di SIdEM e gli Ordini di Medici Chirurghi e Odontoiatri di Padova e Belluno.

Trevi Benessere 2018

Il Centro nazionale sangue patrocina l'iniziativa del Comune di Trevi (PG) denominata "Trevi Benessere 2018, il weekend della salute": dal 29 aprile al primo maggio tanti appuntamenti dedicati alla salute, al fitness e agli stili di vita sani.

Italia premiata per il Pbm

L’Italia è capofila in Europa nella gestione della risorsa sangue del paziente prima, durante e dopo gli interventi chirurgici maggiori, il cosiddetto ‘Patient Blood Management’ che può salvare migliaia di vite. Con questa motivazione il nostro paese è stato premiato al ‘Global Symposium Patient Blood Management’

Il sondaggio degli studenti dell'Alternanza

meme campagna studenti

Paura degli aghi ma anche tanta disinformazione su tatuaggi, piercing e utilizzo di droghe leggere. Sono questi i motivi principali che spingono i giovani a non donare il sangue secondo i risultati emersi dal sondaggio condotto da un gruppo di studenti delle scuole romane che nel corso del programma di Alternanza Scuola-Lavoro ha seguito il progetto Blood Confusion ideato dall’area Comunicazione del Centro Nazionale Sangue.