Trasfusionisti italiani a convegno a Rimini

07/05/2019 - I Trasfusionisti italiani si riuniscono a Rimini dal 9 all'11 maggio per la 6a Conferenza Nazionale della SIMTI (Società Italiana di Medicina Trasfusionale e Immunoematologia), associazione che raggruppa circa duemila medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio biomedico che operano nelle strutture  trasfusionali e nelle unità di raccolta delle donazioni di sangue in tutta Italia. 

Il presidente Pierluigi Berti, riconfermato alla guida della SIMTI per il biennio 2019-2020, sottolinea ancora una volta il problema della carenza di medici specialisti, che sta condizionando pesantemente le attività trasfusionali: "Il primo valore da difendere per noi trasfusionisti è la sicurezza dei pazienti trasfusi, tutelata dalle norme nazionali ed europee: ma per continuare a farlo efficacemente i trasfusionisti devono essere in numero adeguato, ed inseriti in una rete trasfusionale forte, in cui operare in sinergia con le associazioni dei donatori. Oggi assistiamo invece ad una progressiva desertificazione delle nostre strutture, alla quale bisogna al più proste porre rimedio". Al proposito, SIMTI sta intervenendo con azioni di sensibilizzazione delle autorità sul problema, certamente di non facile soluzione. 

La conferenza tratterà sei grandi temi strategici: plasma e plasmaderivati, promozione delle donazioni e motivazione dei donatori, standard requisti di autorizzazione e accreditamento, sicurezza trasfusionale e prevenzione dell'errore, attività cliniche di medicina trasfusionale e trasfusione neonatale. 

"Le sessioni scientifiche - ricorda Berti - vedranno anche momenti di partecipazione attiva dei congressisti, che potranno su quesiti specifici esprimere il proprio parere, preliminare all'elaborazione di documenti di consenso".

L'evento si terrà al Palacongressi di Rimini, per informazioni sull'iscrizione seguire il link 

In allegato trovate una copia del programma.

AllegatoDimensione
PDF icon Programma1.71 MB