Global blood product safety

Il 10 aprile 2019 ha avuto luogo presso l'Aula Pocchiari dell'Istituto Superiore di Sanità il convegno "Global blood product safety", per discutere del processo trasfusionale, che ha raggiunto elevati livelli di qualità e sicurezza del sangue e degli emocomponenti, anche grazie ad una esaustiva normativa di settore e alla disponibilità di sempre più dettagliate linee guida. In particolare, nell’ottica della riduzione del rischio di trasmissione delle infezioni associate alla trasfusione, sono stati introdotti nel tempo criteri di selezione dei donatori di sangue sempre più stringenti, anche in risposta al cambiamento dello scenario epidemiologico, associati all’esecuzione di test di screening sierologici e molecolari altamente sensibili. L’utilizzo di tali test, standardizzati e convalidati, ha contribuito al raggiungimento di un livello uniforme di qualità e di sicurezza delle prestazioni diagnostiche. Nel corso del convegno saranno illustrati differenti approcci, mettendo a confronto le strategie adottate a livello nazionale e internazionale per il monitoraggio della contaminazione batterica del sangue e degli emocomponenti. Inoltre, il convegno rappresenterà un’occasione per condividere e disseminare i risultati derivanti dall’esperienza italiana della VEQ istituzionale per le infezioni associate alla trasfusione, quale esempio di strumento efficace per la valutazione e per il miglioramento continuo dei test di screening.

Sede: Aula Pocchiari, Istituto Superiore di Sanità - Viale Regina Elena 299, Roma

Destinatari dell’evento e numero massimo di partecipanti: Il convegno è destinato a Medici e Operatori dei Servizi trasfusionali e delle Unità di raccolta del sangue e degli emocomponenti, Medici e Operatori coinvolti nella donazione e trapianto di organi, Assessorati regionali alla salute e Responsabili delle Strutture regionali di coordinamento per le attività trasfusionali, al personale di Associazioni e Federazioni dei donatori volontari di sangue, Associazioni e Federazioni dei donatori di organi, cellule e tessuti, Associazioni e Federazioni di pazienti, Società scientifiche di settore. 

Come prescritto dalla normativa ECM, per ricevere i crediti i partecipanti dovranno garantire la presenza in aula per almeno il 90% della durata dell’evento, completare con un successo minimo del 75% la prova di verifica dell’apprendimento e riconsegnare compilato il questionario ECM di valutazione dell’evento.

La partecipazione all’evento è gratuita. Le spese di viaggio e soggiorno sono a carico del partecipante.
Ai fini dell’accreditamento ECM, all’atto dell’iscrizione è indispensabile fornire il codice fiscale ed indicare professione e disciplina sanitaria.

Previsto il servizio di traduzione simultanea.

In allegato il programma dell'evento e le diapositive presentate dai relatori.