SISTRA

SISTRA è  il nuovo Sistema Informativo dei Servizi Trasfusionali, istituito con Decreto del Ministero della Salute del 21/12/2007, e sviluppato come supporto strategico per il conseguimento degli obiettivi stabiliti dalla legge 219/2005: “autosufficienza di sangue e derivati, sicurezza trasfusionale, livelli essenziali di assistenza uniformi e sviluppo della medicina trasfusionale”.


Il SISTRA permette lo scambio dei flussi di informazione tra il Ministero della Salute, le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano ed il CNS, favorendo l’interazione tra il livello regionale e nazionale e la registrazione e analisi puntuale dei dati di consumo e produzione di sangue e plasma.


I dati, che in tempo reale vengono raccolti e diffusi mediante il SISTRA, contribuiscono alla realizzazione delProgramma annuale di Autosufficienza Nazionale. 


All’interno del SISTRA esiste una  anagrafica delle strutture trasfusionali (centri regionali sangue, servizi trasfusionali e unità di raccolta) e tre principali categorie di informazioni:

  • dati sulle attività delle singole regioni;
  • dati sulla compensazione di  emocomponenti e plasmaderivati;
  • dati sull’emoviglanza.


Il Centro Nazionale Sangue provvede al coordinamento dei  flussi informativi dei servizi trasfusionali e si avvale per la sua collaborazione di un gruppo di lavoro per lo sviluppo di SISTRA definito dalla consulta tecnica permanente per il servizio trasfusionale.


Il flusso informativo


Il flusso di dati è organizzato secondo livelli di competenza:
 

  • Il referente dell’emovigilanza per la Struttura Trasfusionale ha il compito di raccogliere le segnalazioni sia interne che provenienti dalle unità di raccolta e di notificarle alla struttura regionale di coordinamento tramite il sistema informativo regionale se raccordato con il sistema nazionale (SISTRA) o, dove non presente, tramite il sistema nazionale ( SISTRA).
     
  • Il referente regionale della struttura di coordinamento ha il compito di verificare e validare la qualità delle informazioni trasmesse dalle strutture trasfusionali  e provvedere all’inoltro al Centro Nazionale Sangue delle segnalzioni estratte dal sistema informativo regionale.
     
  • Il referente nazionale del CNS ha il compito di monitoraggio continuo del sistema nazionale di emovigilanza attraverso la consultazione delle singole schede di notifica e attraverso l’elaborazione di dati aggregati a livello nazionale, a partire dalle notifiche validate dalle strutture regionali di coordinamento.
     

Tutte le strutture trasfusionali presenti sul territorio nazionale e registrate al sistema possono accedere.
 

Vai al sito di SISTRA

Vedi anche: Le specifiche per la trasmissione dei dati


Documenti: 



BLOODSPOT
  • Il sangue 'artificiale' non sostituisce quello donato

    Il metodo per produrre globuli rossi a partire da staminali descritto dall’università di Bristol e pubblicato sulla rivista Nature Communications è ‘interessante’ per applicazioni ‘di nicchia’ ma non sostituisce il sangue donato. Lo afferma Simonetta Pupella, direttore dell’area sanitaria e dei sistemi ispettivi del Centro Nazionale Sangue commentando lo studio.

     

Tutte le News
IN PROGRAMMA
Mese precedente Mese prossimo
aprile 2017
lun mar mer gio ven sab dom
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
CALENDARIO